San Nicola L’Arena e Il Porticciolo turistico

Il piccolo borgo di San Nicola L’Arena rappresenta l’anima marinara di questo territorio, data la presenza sopratutto negli anni ’30 e ’40 di una tonnara molto attiva.

Alcune testimonianze affermano che è stata la prima Tonnara ad ottenere la concessione regia nel 1367.

Nel borgo vi è la presenza di un castello con tre torri posizionate su un basamento naturale fortificato.

Oggi il piccolo borgo, posto sotto l’amministrazione del Comune di Trabia, risente della crisi del settore della pesca, ma ciò nonostante il visitatore continua a respirare l’atmosfera tipica delle comunità di pesca.

Pertanto la comunità, e l’amministrazione di Trabia, hanno dovuto rivedere ed adeguare la zona costiera della borgata adibendolo a porticciolo turistico consentendo cosi la pratica della nautica da diporto con possibilità di ormeggio per circa 800 imbarcazioni e la possibilità di poter praticare attività sportive.

Il porticciolo turistico di San Nicola l’Arena può essere considerato come una scommessa vinta da parte del territorio visto che ad oggi non sono presenti, sia nella provincia di riferimento che nella regione altre strutture similari. Il porticciolo consente non solo di ormeggiare imbarcazioni (fino a 800) a vela e a motore, ma anche la possibilità di soddisfare ogni esigenza nautica del visitatore, anche in riferimento ad attività di svago quale la pesca-turismo.

Nel porto ogni anno si svolge la tappa del Campionato Italiano di Canoa-Polo, ed è stato teatro anche del campionato italiano di Off-Shore.

Precedente Il borgo marinaro di Cefalù Successivo Lettera di Adelasia