Il borgo marinaro di Cefalù

Il borgo turistico-marinaro di Cefalù, si trova 70 chilometri a est di Palermo nel centro-nord della Sicilia, è uno dei 15 comuni che fanno parte del Parco delle Madonie. Cefalù è incluso nel club de I borghi più belli d’Italia, ossia un’esclusiva associazione di piccoli centri italiani che si distinguono tra l’altro per grande interesse artistico, culturale e storico, per l’armonia del tessuto urbano, vivibilità e servizi ai cittadini. Le origini di Cefalù risalgono al periodo preistorico, il suo attuale nome gli fu dato in seguito dai Greci, le successive dominazioni romane, bizantine, arabe e normanne determinarono impianto del suo centro storico di origine medievale, caratterizzato da strade strette, pavimentate con i ciottoli della spiaggia e il calcare della Rocca, dove nella sua piazza principale campeggia la famosa quanto imponente Cattedrale-fortezzacostruita da Ruggero II nel 1131. Numerosi i palazzi, le chiese, monasteri e cappelle che abbelliscono la città dal punto di vista architettonico, tra cui citiamo l’ItraSanta Maria della CatenaSanto Stefano o chiesa del Purgatoriochiesa di S.S. SalvatorePalazzo arcivescovileOsterio MagnoPalazzo Pirajno e il lavatoio medioevale. Importante anche il Museo Mandralisca che comprende pezzi archeologici, una pinacoteca e il monetario. Cefalù conserva il suo pittoresco porticciolo con le tipiche barche in legno colorato dei pescatori locali, che sorge proprio in prossimità della spiaggetta del paese. Nel paese ci sono numerosi punti di ritrovo e ristoranti, consigliamo di andare solo in quelli segnalati dalle guide. Suggestivi anche i dintorni per le belle spiagge e per il mare cristallino, tra cui la KaluraMazzaforno e Settefrati.

Cefalù dista da Palermo 45 minuti di auto e si trova all’interno del Parco naturale delle Madonie.

Precedente Le Cascate San Nicola Successivo San Nicola L’Arena e Il Porticciolo turistico